Drone Records
Your cart (0 item)

F:A.R. (FINAL ALTERNATIVE RELATION) - Mechanics & Music (nastri ’81-’85)

Format: do-CD
Label & Cat.Number: Luce Sia 032 / Again Records again 06 / Der Klang Records
Release Year: 2017
Price (incl. 19% VAT): €17.50


More Info

Si intitola “Mechanics & Music – Nastri '81-'85” il doppio cd antologico dedicato ai F:A.R., celebre collettivo industriale che ha fatto la storia del genere nel nostro Paese. Troveremo al suo interno i nastri “Duello sul cervello” (1981), “Final Alternative Relation” (1982) e “Lust” (1985), uscito all'epoca a nome F:A.R. Prosthesis. La band ligure, capitanata dal polistrumentista e vocalist Mauro Guazzotti, è considerata la prima e più importante formazione industriale italiana, che ha attraversato tutti gli anni '80 pubblicando dischi importanti, fuori da ogni schema. Nel cofanetto, dove i brani si susseguono in ordine rigorosamente cronologico, si nota un raffinato lavoro di restauro e rimasterizzazione, fatto su audiocasette vecchie di oltre trent'anni.



https://lucesia.bandcamp.com/merch/032-f-a-r-mechanics-music-nastri-81-85




"Dopo Officine Schwartz, Detonazione e Gronge, la Again Records (in cordata con Der Klang e Luce Sia) continua l’opera di recupero di fondamentali formazioni sperimentali degli Ottanta. È la volta dei F:A.R. di Savona, cangiante collettivo multigender guidato da Mauro Guazzotti (poi MGZ), tra i primi in Italia a fornire una personale versione del suono “industriale” alla CV/TG, ibridando il rumorismo e i cut-up di nastri ed elettronica specifici del genere con una fisicità di derivazione punk (soprattutto nelle esagitate interpretazioni vocali) e con imprevedibili deviazioni dal kraut-rock (vedi l’incipit di F.V. Awakening) al lounge pop (No Future), dall’astrazione più temeraria (New Dawn) a folli parossismi di tribalismo elettronico (Fedelissimo Elogio Primordiale). Da tempo si attendeva la riproposta delle storiche registrazioni del gruppo e qui si inizia dalla ristampa integrale delle prime tre cassette Duello Sul Cervello, Final Alternative Relation e Prosthesis – Lust (seguiranno, ci auguriamo, i vinili ufficiali usciti per Amen e Minus Habens). Niente bonus o inediti, ma in ogni caso materiale in quantità da (ri)ascoltare con attenzione, per cogliere intuizioni e peculiarità di questo “laboratorio” in progress, capace da subito di elaborare un suo linguaggio distintivo, descrivendo i più foschi incubi distopico-tecnologici con sofferta, psicotica e grottesca carica emozionale. (7/8) [Vittore Baroni / Blow Up}